Le opere d’arte e il linguaggio fotografico

Corriere della Sera | Venerdì 15 Febbraio 2008

Articolo di Fabio Castelli. Download pdf >>

 

Ho letto con molta attenzione l’articolo di Arturo Carlo Quintavalle per cui nutro una stima profonda (Corriere, 10 febbraio). Fino alle ultime righe molte tesi sono condivisibili, molte, non tutte. Ma la chiosa mi ha costretto a prendere la penna in mano, sicuro che moltissimi fotografi che praticano ricerca artistica nel mondo – tra i quali tanti italiani contemporanei e attuali verso i quali lo stesso Quintavalle ha dimostrato ben altra e positiva attenzione – non saranno certo contenti di essere considerati dei «delinquenti» secondo l’enunciazione di Quintavalle che afferma che «la fotografia d’arte, oggi, è delitto». Continua la lettura

La fotografia come “arte applicata”?

Pagine di Fotografia Italiana | N. 7 – Autunno-Inverno 2006
Articolo di Fabio Castelli. Download pdf >>

Due articoli – a firma di Gianluigi Colin e Arturo Carlo Quintavalle – apparsi sul “Corriere della Sera” del 12 luglio 2006, hanno suscitato l’interesse di quanti in Italia si occupano, a vario titolo, di fotografia. L’argomento inquestione a noi sta particolarmente a cuore tanto che, nei suoi aspetti sostanziali, lo abbiamo già affrontato sul numero 2 (Autunno 2004) di questa pubblicazione: si tratta di definire gli ambiti entro i quali le singole tipologie della fotografia possono coesistere nel mercato stabilendone il reale valore secondo alcuni parametri unanimemente riconosciuti.Continua la lettura

Considerazioni sugli esiti, critici e di mercato, delle opere del Premio Fotografia Italiana Arte Contemporanea

Premiata dal successo di vendita la scelta di presentare in Galleria artisti più giovani o meno noti. Il pubblico dei collezionisti ha risposto positivamente e con un interesse molto articolato rispetto ai diversi linguaggi

Pagine di Fotografia Italiana | N. 7 – Autunno-Inverno 2006
Articolo di Fabio Castelli. Download pdf >>

 

Abbiamo sempre voluto sottolineare che l’attività della galleria Fotografia Italiana Arte Contemporanea si svolge nell’ambito del mercato dove si opera cercando di coniugare la ricerca artistica con le esigenze di divulgazione e vendita delle opere. Non vogliamo assumerci la veste di critici o di storici dell’arte, né quella di responsabili di musei: nostro compito è proporre opere, la cui qualità ci convince, a un mercato cui vogliamo garantire, nello stesso tempo, sia le modalità con cui le stesse sono prodotte, per assicurarne la durata nel tempo, sia le caratteristiche della tiratura che devono essere certe, chiare e trasparenti.

Continua la lettura

Investimenti coraggiosi

Intervista a Walter Guadagnini, critico e storico di fotografia

Pagine di Fotografia Italiana | N. 6 – Primavera 2006
Articolo di Fabio Castelli. Download pdf >>

Quando in Italia le Istituzioni, pubbliche e private, investono in arte

Walter Guadagnini è una personalità ben nota a chi si occupa di fotografia in Italia: collaboratore prima e direttore poi della Galleria Civica di Modena, curatore di numerose importanti mostre e autore di molti saggi critici – oltre che di un valido e fortunato volume didattico-divulgativo, “Fo t o g r a f i a” (Bologna 2000) – è attualmente anche Presidente della Commissione Scientifica della nuova collezione Unicredit.
Partiamo proprio da questa sua ultima esperienza per porgli qualche domanda in merito ai problemi inerenti il rapporto complesso e ancora difficile, in Italia, tra Istituzioni, pubbliche e private, e la ricerca d’arte, in particolare quella che usa la fotografia come linguaggio.Continua la lettura

Anima Urbis di Mimmo Jodice

Presentate le prime immagini di Roma realizzate dall’artista

Pagine di Fotografia Italiana | N. 6 – Primavera 2006
Articolo di Fabio Castelli. Download pdf >>

Excursus impeccabile, inserito in modo magistrale nei locali della sede della galleria dell’Oca di Luisa Laureati Briganti, che ha appena festeggiato quaranta anni di attività, in mostra le immagini delle “archeologie” di Jodice focalizzate sul mito della Roma classica, centro del suo viaggio ideale nel mondo antico. La mostra, curata da Marco Bulli, si presenta come una sintesi interiore che descrive il rapporto dell’artista con la fotografia.Continua la lettura